Foto Dr. Gino Salvatore Galiffa
Specializzato in odontostomatologia e protesi dentaria
Emma

Disfunzioni dell'ATM, emicrania, algie varie, cefalea muscolo tensiva, acufeni, vertigini, nevralgia trigemino, parodontite.

Importanza etica e socio-economica della terapia a costo zero efficace per tutti i sofferenti.

Tutti coloro che abitualmente dormono a pancia sotto o di lato bocconi, riversi su un lato della mandibola traumatizzano tutte le componenti dell’apparato masticatorio. Il trauma, abituale e duraturo per tutta la notte, può causare, dopo anni, tante patologie.

LA TERAPIA

Soltanto la correzione del decubito e la libertà di movimento della mandibola possono favorire La deglutizione spontanea. La funzione salutare innata capace di risanare e riarmonizzare tutte le componenti l’apparato masticatorio .

DISFUNZIONI DELL' ARTICOLAZIONE TEMPORO mandibolare

Il decubito sulla mandibola commette il delitto più grave a danno dell'articolazione temporomandibolare e del condilo del lato opposto al decubito. Il condilo e il disco ( le vittime) sono strutturati: per garantire alla mandibola movimenti in tutte le direzioni, per sopportare appoggiandosi posteriormente all'eminenza i carichi intermittenti esercitati dai muscoli masticatori, durante la masticazione e la deglutizione. Nel decubito scorretto sulla mandibola, per tante ore nel sonno, si ritrovano sottoposti ad un carico statico, continuo, prolungato nel tempo, non funzionale, che li comprime posteriormente nella fossa glenoidea della regione Auricolo temporale, in una zona ricca di vasi e nervi quindi altamente algogena, contro un osso sottile e gracile non strutturato per sopportare carichi eccessivi. Dopo anni di sopportazione e sofferenze i legamenti meniscali e articolari vengono stirati è diventano lassi. Il condilo sotto la pressione continua si smodella e deforma. Il disco si deforma e scivola in avanti. Cominciano dolori, rumori (click, scrosci), limitazioni funzionali nei movimenti di apertura e chiusura della bocca che caratterizzano la DISFUNZIONE DELL' ATM anche nota come DISFUNZIONE CRANIO- CERVICO-MANDIBOLARI ( D.C.C.M.),sindrome disfunzionale

vascolarizzazione mandibola
Immagine schematica che evidenzia la ricca vascolarizzazione e innervazione della regione che viene compressa per tante ore nella notte, senza interruzione, causando ostacolo alla circolazione del sangue e sofferenza dei nervi .

EMICRANIA

La compressione del ramo meningeo medio del trigemino è responsabile della emicrania

DOLORE ALL'OCCHIO

La compressione del ramo oftalmico del trigemino è responsabile del dolore all'occhio.

ALGIE AURICOLO TEMPORALI

La compressione del nervo auricolo-temporale, della corda del timpano, del condotto uditivo e della tromba d’ Eustachio causano anche otalgie, nevralgie.

NEVRALGIA essenziale DEL TRIGEMINO

MOLTO SPESSO SI VERIFICA IN PAZIENTI CHE ABITUALMENTE DECUBITANO SULLA MANDIBOLA E GUARISCE SOLTANTO SE SI ELIMINA IL TRAUMA correggendo il decubito Ronzio, fischi, sibili (acufeni), ovattamento auricolare. sensazione di diminuzione dell'udito, (ipoacusia) vertigini, sensazione di instabilità dell'equilibrio: sono altri sintomi ingiustamente giudicati da causa ignota se non si valuta il trauma da decubito mandibolare e la particolare regione anatomica dove questo agisce.

vascolarizzazione mandibola
la foto mostra lo stretto rapporto tra condilo e la parete posteriore della cavità articolare, dietro la quale sono evidenti le componenti dell’orecchio interno: la coclea (organo dell’udito) e i canali semicircolari (organo vestibolare , equilibrio) . Il trauma contro questo osso sottile e gracile, non strutturato per sopportare carichi eccessivi, può causare i sintomi sopra riferiti. Mostra anche anteriormente l’eminenza spessa e robusta sporgenza ossea contra la quale il condilo correttamente si appoggia per la giusta attività funzionale.

CEFALEA MUSCOLOTENSIVA

Durante tutta la notte il peso della testa e collo grava sulla mandibola e la devia lateralmente in laterocclusione forzata. La componente Neuromuscolare dell’apparato masticatorio invece di essere a riposo, è in attività per opporsi alla forza laterodeviante del peso che grava sulla mandibola. Ogni 4 minuti si attiva LA DEGLUTIZIONE SPONTANEA .Per attivare la salutare funzione, i muscoli masticatori debbono compiere uno sforzo per portare la mandibola dalla laterocclusione ( posizione laterale) forzata alla occlusione in massima intercuspidazione (posizione centrale), a causa del peso che grava sulla mandibola questo movimento si può realizzare soltanto strofinando i denti tra loro (bruxando). Lo stress del trauma e l'accumulo di cataboliti nei muscoli (a causa dell'iperattività) sono causa di dolori e tensioni muscolare. Il Bruxismo Diurno è un tentativo di ribilanciare la mandibola. Bruxism: teeth grinding & tmj dysfunction DOLORI AL COLLO SPALLE,LOMBOSACRALI Sono algie posturali . Lo sbilanciamento della mandibola, conseguente a decubito scorretto, causa sbilanciamento della testa e per conseguenza del tono dei muscoli del sistema posturale fino ai piedi. Un aspetto singolare spesso segnalato dai sofferenti: La correzione del decubito non solo fa guarire la disfunzione dell’ATM ma anche i disturbi che non sembravano collegati a questa patologia in particolare i dolori da ipertono di alcuni muscoli.

La Causa

L'eziopatogenesi (cause e modalità di insorgenza) di queste patologie molto frequenti sono molto chiare soltanto se si valuta l’azione del DECUBITO MANDIBOLARE. La COMUNITA’ SCIENTIFICA INTERNAZIONALE colpevolmente non ha ancora recepito la mia intuizione e non ha ancora valutato i successi terapeutici. I medici sono disinformati, si limitano a curare i sintomi senza rimuovere la causa principale che non conoscono, pertanto hanno scarsi successi terapeutici e recidive certe. Auspico ricerca mirata e corretta informazione a livello universitario e Ministero della Sanità. Auspico inoltre che tutti i medici e gli odontoiatri si attivino per verificare clinicamente la causa e la guarigione delle patologie che caratterizzano La Sindrome da Decubito Mandibolare di Galiffa Quando tutti avranno recepito la vera causa della D.C.C.M.l’etica professionale imporrà a tutti gli operatori sanitari di spiegare ai pazienti quanto essi stessi possono fare per alleviare e risolvere le proprie sofferenze, semplicemente imparando a dormire in modo corretto (supini ,a pancia all'aria) e non a pancia sotto o di fianco bocconi. Auspico che abbiano fine i miti :bruxismo stress, ronzio causa ignota, disfunzione ATM mala occlusione, malattia parodontale infezione ,predisposizione … Per un quadro più completo, invito il lettore a leggere anche i seguenti articoli:
BRUXISMO: MITI E VERITÀ La spiegazione scientifica: origina da un atto fisiologico la deglutizione spontanea .Gli Stress e le tensioni emotive non sono le cause ma le conseguenze.
PIORREA O PARODONTITE, ALITOSIIl trauma cronico da decubito sulla mandibola è la causa determinante dell’insorgenza e delle recidive della Malattia Parodontale. La correzione del decubio dopo le terapie evita le recidive di tutte le patolgie riferite in qusto articolo.
LA Malattia parodontale non si verifica mai in tutti coloro che abitualmente dormono in posizione supina LA DEGLUTIZIONE SPONTANEA
RONZIO, ACUFENI, VERTIGINI: TERAPIA A COSTO ZERO


Valid HTML 4.01 Transitional Valid CSS!